Torta con pane raffermo

E’ una vita che non scrivo un articolo, non che io abbia smesso di cucinare ed essere golosa, magari così fosse, potrei tranquillamente dire addio alla dieta!

Invece il problema era proprio la mancanza di tempo … raramente riuscivo a mettermi davanti al computer, l’arrivo del secondogenito e il trasloco nella casa nuova hanno occupano tutto il mio tempo!

Ora però qualcosa inizia a girare per il verso giusto, riesco persino ad andare a correre tre volte alla settimana! Una vera conquista!

Ed eccomi qui!

Per riprendere in mano il blog, ho preparato una torta che la nonna di mio marito preparava sempre quando in casa restava del pane vecchio, appunto la torta di pane raffermo, per la serie, non si butta via nulla!

Torta di pane raffermo

Ingredienti:

130/140 gr. di pane vecchio
500 gr. di latte
100 gr. di zucchero
1/2 limone
3 uova
un cucchiaio e mezzo di cacao amaro
150 gr. tra uvetta e pinoli
una pera

Procedimento:

Sempre per una questione di tempo, ho preparato tutto con il Bimby, ma naturalmente questa è una torta facilissima da fare senza alcun aiutante.
Polverizzare lo zucchero con la buccia del limone e il pane rotto grossolanamente, qualche colpo di turbo.
Scaldare il latte 5 min 80 gradi velocità 2.
Aggiungere al latte intiepidito il composto di zucchero pane e limone, e lasciare riposare per almeno 20 minuti.
Trascorso il tempo di riposo, aggiungere i restanti ingredienti, e frullare 15 sec vel 3.
Infornare a 200 gradi per 40 minuti!

Biscotti tipo americano

Quando compravo questi biscotti per mio marito (quel gran goloso di mio marito!), una confezione durava circa due giorni, allora ho cercato una ricetta per provare a farli in casa …

Devo ammettere che sono venuti davvero molto bene, non sono proprio identici agli originali, ma ci assomigliano parecchio…il problema è che non sono affatto dietetici e soprattutto CREANO DIPENDENZA!
Si perché è davvero impossibile fermarsi ad un paio di biscotti soltanto, il marito mi ha persino chiesto di non farli tanto spesso, altrimenti lo trasformo in una botte (che poi è tutta una tattica per sembrare più magra io!)

Ingredienti:
250 gr di farina 00
200 gr di cioccolato fondente ridotto in scaglie
125 gr di burro fuso
125 gr di zucchero di canna
125 gr di zucchero bianco
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 uovo
essenza di limone o vaniglia

Procedimento:
Iniziamo scaldando il forno a 190 gradi ventilato.
In una ciotola sbattiamo l’uovo, aggiungiamo l’essenza e il burro fuso che avremo lasciato intiepidire.
Successivamente andremo ad unire lo zucchero di canna e lo zucchero bianco.
Una volta amalgamati i primi ingredienti, setacciamo la farina con il bicarbonato, ed incorporiamoli alla nostra preparazione, in ultimo aggiungiamo le scaglie di cioccolata.
Quando tutti gli ingredienti saranno stati aggiunti, il composto risulterà di difficile lavorazione, potete aiutarvi impastando con un cucchiaio di metallo o un lecca pentole.
Foderiamo la leccarda con la carta da forno, ed iniziamo a fare delle palline grandi poco più di una noce, bagnandovi le mani l’impasto non vi si attaccherà, disponetele ben distanziate perché si appiattiranno e allargheranno molto.
Con queste dosi a me sono venute due leccarde da 16 biscotti l’una.
Cuocete in forno caldo per 10 minuti, sfornate e lasciateli raffreddare prima di spostarli perché saranno molto teneri, ma arriveranno a giusta consistenza solo dopo qualche ora.

Spero per voi che siate in grado di resistere a questa tentazione, io non ci sono riuscita!

Salame al cioccolato

Mi serviva una torta veloce da fare, e che non richiedesse troppi ingredienti; aggiungiamo poi che avevo in frigorifero un intero uovo di cioccolato fondente, e dei biscotti secchi in dispensa … ne è uscito questo salame al cioccolato … di riciclo :-)

Ingredienti:
300 gr di biscotti secchi misti
120 gr di burro morbido
200 gr di cioccolato fondente (in alternativa 4 cucchiai di cacao in polvere)
2 uova
100 gr di zucchero

Procedimento:
Far ammorbidire a temperatura ambiente il burro, lavorarlo a “crema” insieme allo zucchero, aggiungere quindi le uova.
A parte sciogliere il cioccolato a bagnomaria, lasciarlo intiepidire e poi unite alla crema di burro.
Sbriciolare i biscotti, magari metteteli in un sacchetto da freezer grande, e dopo averlo chiuso bene, prendetelo a pugni :P (ottimo sfogo!)
Mettete i biscotti sbriciolati in una ciotola capiente, aggiungete quindi la crema di burro e cioccolato, mescolate bene ed infine formate un bel salame!

Ponete il vostro salame di cioccolato sulla carta forno, chiudete bene a caramella, e avvolgete il tutto nella carta stagnola!
Questo doppio incarto vi permetterà di mangiare solo il salame di cioccolato, e non la carta stagnola (che rimane sempre appiccicata).

La foto è davvero pessima, è stata fatta con il cellulare del marito, avevamo la fotocamera scarica, e durante la ricarica il salame era terminato …