Crescente ripiena a lievitazione naturale

E alla fine ho trovato una ricetta a dir poco strepitosa, ringrazio il gruppo “La pasta madre” su FB per avermela fatta scoprire!
Si tratta della crescente ripiena, buona e soffice; la preparazione è abbastanza veloce, ed è una valida alternativa alla pizza.



Ingredienti:

250 gr di lievito madre rinfrescata la sera prima
1 cucchiaino di zucchero
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaino di sale
100 ml di acqua
160 ml di latte
400 gr di farina 0 bio
300 gr di affettato a scelta
200 gr di fontina o asiago
olio evo per spennellare

Procedimento:

Scaldare in un pentolino o al microonde l’acqua e il latte, devono essere tiepidi, aggiungere quindi lo zucchero e scioglierci il nostro lievito madre.
Una volta che non ci saranno più grumetto, aggiungere l’olio, la farina e per ultimo il sale; impastare il tutto per 10 minuti circa per ottenere un impasto liscio.
Incidere a croce e lasciar lievitare in un posto caldo per circa due ore.
Trascorso il tempo di lievitazione, prendere metà impasto, stenderlo sulla leccarla del forno che avremo precedentemente unto con un filo d’olio; ora facciamo uno strato di affettato, poi uno di formaggio e un secondo strato di affettato;
A parte stendiamo l’altra metà di impasto, una volta ottenuto un rettangolo delle stesse dimensioni della leccarda, adagiarlo sullo strato di formaggio; chiudere bene i bordi e spennellare il tutto con olio evo.
Mettere a lievitare in forno con lucetta accesa per circa 4 ore.
Cuocere poi in forno pre riscaldato a 180 gradi per circa 40 minuti; lasciar intiepidire per circa mezz’ora e servire.

Questa crescente si presta molto bene sia ad essere un piatto unico, che un antipasto molto sfizioso!

Annunci

Orzo con pomodori secchi

Questo è un piatto unico freddo davvero molto saporito, consigliato a chi ama i sapori decisi!

Ingredienti:
100 gr di orzo
3 pomodori secchi
succo di 1/2 limone
20 gr di grana padano
1 + 1/2 spicchi d’aglio
olio evo
sale q.b.

Procedimento:
Sciacquare l’orzo sotto l’acqua fredda, trasferirlo poi in una pentola con abbondante acqua salata bollente e aggiungere uno spicchio d’aglio leggermente schiacciato, cuocere per circa 40 minuti (o comunque il tempo indicato dalla confezione).
Scolare e raffreddare sotto ad un getto d’acqua fredda, mettere da parte (si dovrà asciugare un pochino, io l’ho steso su un canovaccio pulito).
Prepara il pesto con i pomodori secchi, se usate quelli sott’olio, scolateli bene, poi frullateli nel mixer con 1/2 spicchio d’aglio, aggiungere il grana il succo del limone, e 2 o 3 cucchiai di olio evo.
Alla fine, condire l’orzo con la salsina appena preparata, regolare di sale e servire su un letto di lattuga.