Torta di tagliatelline

Non é semplice realizzare una ricetta seguendo le indicazioni della nonna, una volta si andava ad occhio, e non é facile interpretare, ma il bello sta anche nel fare dei tentativi per migliorare di volta in volta quella che poi risulta essere una torta meravigliosa.

Questa volta la nonna Luisa mi ha voluto regalare la sua ricetta per la torta di tagliatelline, ed é stata un successo!

Ingredienti per la base:
400 gr di farina
200 gr di zucchero
100 gr di burro
2 uova
2 cucchiai di latte
La buccia grattugiata di un limone
Una bustina di lievito
Mezzo bicchiere di liquore per dolci

Ingredienti per le tagliatelle:
1 uovo
100 gr di farina

Ingredienti per il ripieno:
100 gr di mandorle
100 gr di cedro candito
150 gr di zucchero

Procedimento:
Per prima cosa preparate la sfoglia per le tagliatelle, mettendo su una spianatoia la farina e l’uovo, impastare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, poi mettere a riposare per 30 minuti tra due piatti fondi.
Stendere la sfoglia sottile, avvolgerla in un canovaccio per farla asciugare e infine arrotolarla per poi tagliarla a tagliatelle.
Tutti questi passaggi si possono evitare acquistando la pasta all’uovo già pronta :)

Ora prepariamo la base per la nostra torta, mettiamo la farina, lo zucchero e il burro leggermente fuso, aggiungiamo il resto degli ingredienti, amalgamiamo bene il tutto, dovrà risultare la consistenza di una pasta frolla.
Stendiamo l’impasto in una tortiera foderata di carta da forno, tenendo ben alti i bordi e mettiamola da parte.

Infine l’ultimo passaggio, il ripieno.
Tritiamo le mandorle e il cedro, ma non troppo, si dovranno sentire i pezzettini, uniamo lo zucchero.

Adesso é tutto pronto per creare la nostra torta…

Ora prendiamo la base della torta e, come per le lasagne, procediamo a strati.
Una cucchiaiata di ripieno, una manciata di tagliatelle, e poi nuovamente una cucchiaiata di ripieno, proseguiamo così fino ad aver terminato gli ingredienti.
Completiamo con qualche ciuffetto di burro.

Inforniamo nel forno già caldo a 180 gradi per 30 minuti circa.

Una volta sfornata e lasciata raffreddare, prendiamo uno stuzzicadenti, foriamo il bordo della torta con tanti piccoli buchetti distanti circa 2 cm, poi prendiamo il liquore e con l’aiuto di un pennello per dolci bagnamo tutta la torta sia il bordo che il centro.

Che altro aggiungere, il profumo é inebriante…
Spero vi piaccia!

Gnocchi di patate della nonna Marina

Questa ricetta arriva direttamente dalla bis nonna di mio marito, anche se temo non abbia inventato nulla, si tratta infatti della ricetta dei gnocchi di patate!

Ingredienti:
1,2 kg patate pesate a crudo e con la buccia
500 gr di farina (circa)

Procedimento:
Per praticità io cucino le patate dopo averle pelate e tagliate a tocchetti, lo faccio in pentola a pressione per ridurre i tempi a 15 minuti di cottura.
Poi con lo schiaccia patate, le riduco ad una purea, metto la farina a fontana su una spianatoia, e lentamente procedo incorporando le patate, il tutto deve essere fatto a caldo, le patate infatti non devono raaffreddarsi.
Lavoro quindi il composto finché non risulta omogeneo, al tatto deve sembrare appiccicoso ma non deve restare attaccato alle mani.
Se dovesse essere troppo molliccio, aggiungere pochissima farina alla volta, infine lasciar raffreddare l’impasto.
Prendere il nostro composto, tagliarlo a fette e farne dei rotoloni larghi circa un dito.
Ogni rotolino andrà tagliato a pezzetti di circa 1 cm, poi facendo scivolare ogni singolo pezzetto sui rebbi di una forchetta facciamo quei piccoli solchetti che aiutano a trattenere il sugo.
Nel frattempo portare ad ebollizione una pentola di acqua salata, versare i gnocchi e quando verranno a galla, scoliamoli aiutandosi con un mestolo forato.
Condire a piacere!

Noi li abbiamo mangiati con un profumatissimo sugo di pomodoro, dove ho aggiunto aglio prezzemolo e basilico!

Ciambella bolognese della nonna Marina

Oggi la nonna di mio marito ha condiviso con me la sua personale ricetta della ciambella bolognese, quella che le faceva sempre sua madre.
Per restare fedele alla tradizione, l’ho preparata seguendo le indicazioni, senza l’aiuto di alcun elettrodomestico se non il forno per la cottura.

Ingredienti:
400 gr di farina
200 gr di zucchero
100 gr di burro
2 uova
1 presa di sale
la buccia grattugiata di un limone
Una bustina di lievito
Un goccino di latte per spennellare
Granella di zucchero o zucchero semolato per guarnire

Procedimento:
Prendere un tagliere, versare la farina a fontana e aggiungere lo zucchero, formare un buco al centro e aggiungere le uova e una presa di sale.
Nel frattempo accendere il forno a 180 gradi, tagliare il burro a tocchetti e metterlo in un pentolino di metallo che andremo a posizionare nel forno per scaldarlo qualche minuto, leggermente senza scioglierlo completamente.
Incorporiamo lentamente le uova nella fontana di farina, e uniamo il burro (che non dovrà essere caldo per non cuocere l’impasto), e la buccia grattugiata del limone, lavoriamo il composto fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea.
Ora versiamo la bustina di lievito in un angolo del tagliere, e continuando ad impastare raccogliamo la polvere lievitante che si unirà al nostro composto senza “stracciare” la pasta (così ha detto la nonna e io mi fido).
Una volta raccolto tutto il lievito, lavoriamo velocemente l’impasto, poi diamogli la forma di un “biscione”, mettiamolo sulla leccarda con la carta da forno, e formiamo un anello.
Pratichiamo delle leggere incisioni, spennelliamo con il latte e spolveriamo con la granella o dello zucchero normale.
Cuociamo in forno per 30/35 minuti, controllando che non si imbrunisca troppo, sforniamo e lasciamo raffreddare.

Che dire, il profumo é inebriante …

Confettura di meloni e lamponi

Ormai é piú di un mese che io e la mia bambina siamo in trentino per le vacanze estive…e come ho già detto qui si sta davvero bene …
Il clima é meraviglioso, c’è pace e silenzio, il posto ideale per riposarsi e cucinare!
E cosa non potevo assolutamente lasciare a casa? Il Bimby!

E infatti non ho resistito e me lo sono portata in vacanza, con la scusa di dover preparare le pappe alla bimba…ma sarebbe un peccato limitarsi, ed é per questo che oggi ho iniziato la produzione di confetture usando i frutti che questa meravigliosa terra ci dona, i lamponi!

Ingredienti:
500 gr di melone
300 gr di lamponi
Il succo di un limone
400 gr di zucchero

Procedimento:
Pulire e tagliare a tocchetti il melone, lavare e asciugare delicatamente i lamponi, versare quindi la frutta e il succo di un limone in una terrina e mescolare.
Versare il composto nel boccale del Bimby, aggiungere lo zucchero e cuocere per 30 minuti 100′ antiorario velocità 1, e altri 15 minuti a varoma antiorario velocità 1.
Ricordatevi di posizionare il cestello del varoma sopra al coperchio del Bimby, perché le marmellate tendono a schizzare.
Al termine dei tempi di cottura fate la prova del piattino, se la confettura dovesse presentarsi troppo liquida, aumentate leggermente i tempi di cottura a varoma.

I lamponi che ho usato sono quelli della pianta che abbiamo in giardino, il melone arriva dalla campagna di mio padre, insomma tutto Home Made!